in Startup

Cosa è Flocker e perché è in standby

Ho parlato diverse volte di un mio misterioso progetto senza mai fermarmi a spiegare di cosa si tratti. Il suo nome in codice è Flocker.

Flocker è una startup che, come dicevo qui, è nata durante l’edizione 2012 di InnovAction Lab e che ho fondato insieme ad i miei compagni di sventura: Elena, Alessando e Graziano.

L’obiettivo che ci eravamo posti era quello di sviluppare un’applicazione per dispositivi mobile che permettesse di arricchire il proprio tempo libero scoprendo nuove cose da fare e conoscendo nuove persone.

Dopo quasi un anno di lavoro, abbiamo deciso di prendere una pausa e di mettere in standby Flocker.

Negli ultimi undici mesi, l’idea di Flocker è cresciuta, e tutto il team con lei, nutrendola con il nostro tempo e le nostre energie, superando piccoli e grandi ostacoli.

L’abbiamo scomposta e ricomposta nel tempo, migliorandola soprattutto grazie alle critiche ai consigli di tutte le persone con le quali siamo entrati in contatto e alle quali abbiamo avuto l’opportunità di raccontare la nostra idea.

In questi mesi abbiamo dovuto prendere delle scelte importanti, sia come team che singolarmente. Ora abbiamo bisogno di una pausa, per riflettere su quelle scelte, su cosa è Flocker e su cosa potrebbe essere.

La nostra è una scelta dolorosa ma continuare a lavorare senza passare per questa riflessione sarebbe inutile e controproducente.

Questa esperienza mi ha permesso di imparare molto, soprattutto dai tanti errori che ho e che abbiamo commesso in questo periodo. Mi ha anche permesso di conoscere tante persone i cui consigli e le cui critiche mi sono state da sprono per migliorare Flocker e me stesso.